No menu items!
11.1 C
Buenos Aires
Wednesday, August 17, 2022
HomecaverneUn luminoso esempio

Un luminoso esempio

Nel suo blog per Il Fatto Quotidiano, il giurista internazionale Fabio Marcelli analizza le elezioni regionali svoltesi in Venezuela e crede di vedere, nello svolgimento e nei risultati – tutt’altro che sorprendentemente favorevoli, questi ultimi, al governo un esempio da seguire per rilanciare la sinistra a livello planetario. Per arrivare a queste conclusioni, il giurista deve, non sorprendentemente, dare una “ritoccatina”, anzi, una “ritoccatona” a fatti e cifre, laddove ad esempio seraficamente afferma che gli osservatori della Comunità Europea hanno avallato la regolarità di un processo del quale hanno in realtà, nel loro rapporto preliminare, confermato tutti i limiti “strutturali”. E, soprattutto, laddove afferma che, con il 41 per cento di affluenza al voto, il Venezuela ha raggiunto livelli di partecipazione simili a quelli dell’Italia in analoghe forme di suffragio (55%) e di precedenti consultazioni (alle ultime regionali aveva partecipato il 65% dell’elettorato).

“In conclusione – scrive il Marcelli chiudendo il suo cavernicolo ed aritmeticamente squinternato panegirico –[le elezioni venezuelane sono state] un vero e proprio miracolo di democrazia, tenendo conto della spaccatura sociale e politica, della pandemia e delle insensate sanzioni applicate da Stati Uniti e Unione Europea. Quanto a queste ultime, è definitivamente il caso di abolirle e l’Unione europea, che ha partecipato con una delegazione di osservatori propri constatando la correttezza delle procedure elettorali, deve decidersi a superare le resistenze della destra oltranzista, uno dei cui leader in Spagna è il padre di quello di uno dei partiti marginali che hanno chiamato all’astensione in Venezuela. Ma anche gli Stati Uniti devono decidersi in tal senso e devono al più presto liberare il diplomatico venezolano Alex Saab, che hanno catturato a Capo Verde e tengono prigioniero con motivazioni per me prive di ogni fondamento”.

Le sue ultime parole il Marcelli le dedica all’Italia ed in particolare alle sue forze di sinistra apertamente invitate a seguire la strada tracciata da Maduro & Co. “Per noi italiani – afferma infatti – questa ennesima vittoria del chavismo rappresenta la prova del fatto che una sinistra di popolo può vincere. Purché esista”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Most Popular

Recent Comments

Sandro Berticelli on Maduro, una catastrofica vittoria
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Corrado on Cielito lindo…
Corrado on Tropico del cancro
Corrado on Evo dixit
Corrado on L’erede
Alligator on Aspettando Hugodot
A. Ventura on Yoani, la balena bianca
matrix on Chávez vobiscum
ashamedof on Chávez vobiscum
stefano stern on Chávez e il “maiale”
Antonio Moscatelli on Gennaro Carotenuto, cavallinologo
pedro navaja on La strada della perdizione
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
giuilio on Maracanazo 2.0