No menu items!
13.5 C
Buenos Aires
Sunday, May 16, 2021
HomesidebareditorialeIl perdono più turpe

Il perdono più turpe

Donald Trump sta chiudendo i suoi quattro, turpi anni di presidenza nel più turpe (o, per meglio dire, nel più trumpiano) dei modi: distribuendo perdoni giudiziari ad amici e parenti. O, più precisamente: ai complici che, non solo negli anni della sua presidenza, lo hanno accompagnato e coperto nelle sue azioni contro la decenza e la legge. Tra tutti questi turpi perdoni, uno tuttavia risalta per la sua particolare turpitudine: quello concesso ai mercenari della compagnia paramilitare Blackwater (gestita dal fratello della sua segretaria all’Educazione, Betsy DeVoos) che anni fa in Iraq, assassinarono 17 civili, tra i quali un bambino di nove anni. Ne scrive, sul New York Times, Michelle Goldberg…leggi…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Most Popular

Recent Comments

Sandro Berticelli on Maduro, una catastrofica vittoria
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Corrado on Cielito lindo…
Corrado on Tropico del cancro
Corrado on Evo dixit
Corrado on L’erede
Alligator on Aspettando Hugodot
A. Ventura on Yoani, la balena bianca
matrix on Chávez vobiscum
ashamedof on Chávez vobiscum
stefano stern on Chávez e il “maiale”
Antonio Moscatelli on Gennaro Carotenuto, cavallinologo
pedro navaja on La strada della perdizione
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
giuilio on Maracanazo 2.0