No menu items!
27.3 C
Buenos Aires
Tuesday, December 6, 2022
HomeSud AmericaColombiaPorta in faccia a Diosdado

Porta in faccia a Diosdado

Gustavo Petro, vincitore delle presidenziali colombiane – primo presidente “di sinistra” nella storia d’una repubblica nella quale esser di sinistra ha significato, il più delle volte, finire ammazzato – sta normalizzando le relazioni con il Venezuela. Il che, sulla sponda venezuelana, ha portato Diosdado Capello, vice-presidente del PSUV ed uno dei più tristi figuri della dittatura chavista, a chiedere al nuovo presidente l’estradizione di tutti i dissidenti politici – da Diosdado definiti “criminali e assassini” – esiliati in colombia. Immediata ed inequivocabile, via Twitter, la risposta di Petro. Clicca qui per leggere l’articolo di Infobae in spagnolo.…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Most Popular

Recent Comments

Sandro Berticelli on Maduro, una catastrofica vittoria
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Corrado on Cielito lindo…
Corrado on Tropico del cancro
Corrado on Evo dixit
Corrado on L’erede
Alligator on Aspettando Hugodot
A. Ventura on Yoani, la balena bianca
matrix on Chávez vobiscum
ashamedof on Chávez vobiscum
stefano stern on Chávez e il “maiale”
Antonio Moscatelli on Gennaro Carotenuto, cavallinologo
pedro navaja on La strada della perdizione
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
giuilio on Maracanazo 2.0