No menu items!
13.6 C
Buenos Aires
Thursday, June 24, 2021
HomeAmericheEl País – Bolsonaro, un partito (fascista) tutto per lui (e per...

El País – Bolsonaro, un partito (fascista) tutto per lui (e per il figlio)

Dio, Patria e famiglia. Queste le tre – non proprio nuovissime – parole d’ordine del nuovo partito fondato dal presidente brasiliano Jair Bolsonaro. Eletto come rappresentante del PSL (Partido Social Liberal), Bolsonaro – la cui incompatibilità con l’aggettivo “liberale” è sempre apparsa piuttosto ovvia – aveva, da buon fascista, bisogno d’una formazione politica basata, non solo sul più gretto autoritarismo, ma su un illimitato culto della sua personalità. Ed ha per questo creato la Aliança pelo Brasil. Al suo suo fianco ci sarà, nelle vesti di vicepresidente – sì, avete indovinato – il figlio Edoardo, uno al quale va riconosciuto il merito d’apparire, cosa da molti ritenuta impossibile, ancor più fascista del padre. Ecco come El País di Madrid racconta la nascita del nuovo partito presidenziale….Leggi….

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Most Popular

Recent Comments

Sandro Berticelli on Maduro, una catastrofica vittoria
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Corrado on Cielito lindo…
Corrado on Tropico del cancro
Corrado on Evo dixit
Corrado on L’erede
Alligator on Aspettando Hugodot
A. Ventura on Yoani, la balena bianca
matrix on Chávez vobiscum
ashamedof on Chávez vobiscum
stefano stern on Chávez e il “maiale”
Antonio Moscatelli on Gennaro Carotenuto, cavallinologo
pedro navaja on La strada della perdizione
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
giuilio on Maracanazo 2.0