Archive | Nord America RSS feed for this section

È di nuovo l’economia, stupido

5-11-2011 – di Massimo Cavallini – “It’s the economy, stupid”. Per Barack Obama, la campagna presidenziale del 2012 è già ufficialmente cominciata. Ed assai probabile è che, ben prima dell’annuncio della morte di Osama Bin Laden, nella bacheca del quartier generale di Chicago qualche saggio già avesse provveduto ad appendere, sotto la voce “cose da […]

Read More 0 Comments

Torturatori alla riscossa

5/5/2011 – di  Massimo Cavallini – Toh, chi si rivede: Paul Wolfowitz…Intervistato dal corrispondente della Stampa, Maurizio Molinari, quello che, regnante George W. Bush, fu numero due del Pentagono, “neocon” di spicco e primo ideologo della “guerra infinita”, dice la sua sull’uccisione di Osama Bin Laden. E sostiene – non si capisce sulla base di […]

Read More 0 Comments

Osama chi?

2/5/2011 -“You know, I just don’t spend that much time on him…”. Sa che le dico? Io, semplicemente, non perdo troppo tempo pensando a lui…”. Certo: le Torri Gemelle che crollano, sbriciolandosi tra le fiamme. Certo: la polvere, il sangue, le grida e lo sgomento di quelle immagini che sconvolsero il mondo. Certo, Ground Zero, […]

Read More 0 Comments

J. Edgar I, re d’America

21/3/2001 “Jesus Christ! That old cocksucker!”. Gesù Cristo! Quel vecchio succhiacazzi! Fu con queste parole che, stando a ben più d’una attendibile ricostruzione storica, l’allora presidente degli Stati Uniti, Richard Nixon – notoriamente mai avaro allorquando si trattava di profferire, in privato, parolacce, bestemmie ed affini – accolse l’inattesa notizia della morte di J. Edgar […]

Read More 0 Comments

Seminudo alla meta

10/2/2011 – Non è dato sapere se il deputato Christopher Lee, per due volte eletto come rappresentante al Congresso di Washington in un collegio dello Stato di New York, sia – come vuole un antico modo di dire – nato con la camicia. Ma certo è che senza camicia è morto. Politicamente morto. Morto nel […]

Read More 3 Comments

Una crisi d’Egitto

3 febbraio 2011 – “Now”, adesso. Adesso come oggi, anzi, come ieri. Robert Gibbs, portavoce ufficiale della Casa Bianca e, di norma, grande maestro dell’arte del “non dire”, non ha, per una volta, lasciato margini al dubbio. E, giovedì scorso, rispondendo alla domanda d’un giornalista nel corso del suo quotidiano incontro con la stampa, ha […]

Read More 0 Comments