Passa per l’inferno la via che porta a DisneyWorld

0
139

In un ampio servzio fotografico per il New York Times, Julie Turkewitz e Federico Rios documentano gli orrori – e, tra gli orrori, la realtà delle lucrose attività di chi su questi orrori specula – del più battuto ed infernale dei “cammini della speranza”: quello che, attraverso la jungla del Darien, là dove Panama si congiunge con la Colombia, porta migliaia di migranti dalle più diverse parti dell’America Latina e del Caribe, verso gli Stati Uniti d’America. Un cammino prima del quale, durante il quale e dopo il quale (per quanti arrivano alla meta) nulla è gratuito. Nulla ovviamente, tranne la sofferenza di chi attraversa a piedi una delle più inospitali e mortifere parti del pianeta. Il “biglietto per DisneyWorld” – come lo chiamano i due autori del servizio – si paga a caro prezzo. E non di rado a prezzo della vita.


Ogni passo attraverso la giungla, ha un suo prezzo. Il giro in barca per raggiungere la foresta pluviale: 40 dollari. Una guida lungo le parti più insidiose del percorso una volta che si inizia a camminare: 170 dollari. Un facchino per portare il vostro zaino sopra le montagne fangose: 100 dollari. Un piatto di pollo e riso dopo un’ardua arrampicata: 10 dollari. Pacchetti speciali all-inclusive per rendere la pericolosa salita più veloce e sopportabile, con tende, stivali e altre necessità: 500 o più dollari.

Centinaia di migliaia di migranti si riversano ora attraverso un tratto di giungla conosciuta come Darién Gap, l’unica via di terra per gli Stati Uniti dal Sud America. Una marea umana che l’amministrazione Biden ed il governo colombiano hanno promesso di fermare. Ma la manna qui al confine del continente è semplicemente troppo grande per scomparire. E gli imprenditori che speculano sulla “corsa all’oro” dei migranti non sono affatto contrabbandieri clandestini che si nascondono dalle autorità. Sono politici, uomini d’affari di spicco e leader eletti. Ed il loro lavoro – quello di speculare sulla spernaza di migliaia di persone in cerca di una vita migliore – lo fanno alla luce del sole, in cambio di profitti milionari….

Clicca qui per leggere sul New York Times, in inglese, l’intero servizio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.