No menu items!
21.7 C
Buenos Aires
Saturday, April 10, 2021
HomeNord AmericaU.S.A.Trump, 10.000 menzogne per la Storia

Trump, 10.000 menzogne per la Storia

Donald Trump ha infranto la barriera delle 10.000 menzogne. A dare la notizia è il Washington Post, il quotidiano che in modo sistematico, attraverso la sua rubrica di “fact-checking”, ha tenuto i conti delle frottole raccontate da quello che, senza paragoni, è il più bugiardo (patologicamente bugiardo) presidente della storia degli Stati Uniti d’America. Che si tratti d’un record impressionante, non v’è dubbio alcuno, specie se si considera che una tale strabiliante cifra è stata raggiunta in poco più di due anni di presidenza. Ma ancor più impressionante è il crescendo del fenomeno. Il fact-checking del Washington Post fa infatti rilevare come la media di balle quotidiane profferite da Donald Trump nei primi 100 giorni della sua presidenza fosse di poco superiore alle cinque. E come questa medesima media si sia progressivamente impennata fino a raggiungere la mirabolante cifra 23 bugie quotidiane degli ultimi due mesi.

Come ha potuto raggiungere, Donald J. Trump, livelli di mendacità che erano fino a ieri considerati superiori alle umane capacità? La cosa si deve essenzialmente a due fattori. Ad una patologica predisposizione naturale (Trump è nato bugiardo e di menzogne ha campato tutta la sua vita) ed alla ripetitività. Il Washington Post fa infatti notare come la cifra di 10.000 ripetendo all’infinito – senza pudore alcuno – menzogne già smascherate come tali….Leggi….

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Most Popular

Recent Comments

Sandro Berticelli on Maduro, una catastrofica vittoria
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Corrado on Cielito lindo…
Corrado on Tropico del cancro
Corrado on Evo dixit
Corrado on L’erede
Alligator on Aspettando Hugodot
A. Ventura on Yoani, la balena bianca
matrix on Chávez vobiscum
ashamedof on Chávez vobiscum
stefano stern on Chávez e il “maiale”
Antonio Moscatelli on Gennaro Carotenuto, cavallinologo
pedro navaja on La strada della perdizione
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
giuilio on Maracanazo 2.0