No menu items!
24.1 C
Buenos Aires
Friday, April 16, 2021
HomesidebareditorialeMeno male che genio non è

Meno male che genio non è

Trump parla, pensa e si muove come il più classico dei dittatorelli da repubblica delle banane. E una repubblica delle banane gli Stati Uniti probabilmente già sarebbero, qualora Trump davvero fosse, anche solo in minima parte, il “genio stabile” illuminato da “grande ed impareggiabile saggezza” che va dicendo d’essere. Il grande paradosso, ricorda il premio Nobel per l’economia, Paul Krugman, sulle pagine del New York Times, è che, per fortuna dell’America e del mondo, la limitata intelligenza di Trump fa oggi da ostacolo alle sue autocratiche ambizioni…Leggi…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Most Popular

Recent Comments

Sandro Berticelli on Maduro, una catastrofica vittoria
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Corrado on Cielito lindo…
Corrado on Tropico del cancro
Corrado on Evo dixit
Corrado on L’erede
Alligator on Aspettando Hugodot
A. Ventura on Yoani, la balena bianca
matrix on Chávez vobiscum
ashamedof on Chávez vobiscum
stefano stern on Chávez e il “maiale”
Antonio Moscatelli on Gennaro Carotenuto, cavallinologo
pedro navaja on La strada della perdizione
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
giuilio on Maracanazo 2.0