No menu items!
16.2 C
Buenos Aires
Tuesday, November 30, 2021

L’ora dei forni

Tutto è cominciato nella città di Cordoba. E tutto è cominciato con uno sciopero delle forze di polizia. Approfittando della mancanza di controlli, migliaia di persone hanno preso d’assalto e saccheggiato negozi, con una particolare predilezione per quelli di elettrodomestici, i veri “forni” di questi tempi marcati dal consumismo. O, se si preferisce, da quella molto specifica forma di povertà che dal consumismo viene generata e definita. Il contagio si è molto rapidamente esteso, con analoghe cause e caratteristiche, a molte altre città argentine. Poliziotti in sciopero, negozi assaltati…

Ma quali sono le origini del fenomeno? A questa domanda cerca di dare una risposta un editoriale di America Economia.

Previous article“I’m Castro…”
Next articleForget Newtown

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Most Popular

Recent Comments

Sandro Berticelli on Maduro, una catastrofica vittoria
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Corrado on Cielito lindo…
Corrado on Tropico del cancro
Corrado on Evo dixit
Corrado on L’erede
Alligator on Aspettando Hugodot
A. Ventura on Yoani, la balena bianca
matrix on Chávez vobiscum
ashamedof on Chávez vobiscum
stefano stern on Chávez e il “maiale”
Antonio Moscatelli on Gennaro Carotenuto, cavallinologo
pedro navaja on La strada della perdizione
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
pedro navaja on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Alessandra on Benaltrista sarà lei…
A.Strasser on Benaltrista sarà lei…
Arturo Sania on Benaltrista sarà lei…
giuilio on Maracanazo 2.0