Archive | USA RSS feed for this section

Bullshit for president

Su un punto, almeno, tutti sembrano concordare: la corsa per la Casa Bianca questa volta è, essenzialmente, una gara d’impopolarità. O, più esattamente: è una competizione tra due candidati che tutti i sondaggi inequivocabilmente indicano – e da ben prima che le primarie avessero inizio – come a torto o a ragione ritenuti sul piano della […]

Read More 0 Comments

Stupid power

“We’ve got to stop being the stupid party“, dobbiamo smetterla di essere il partito degli stupidi. Questo disse Bobby Jindal, governatore della Louisiana, durante il tradizionale winter meeting, la riunione d’inverno del Republican National Commitee. Era il 25 gennaio del 2013 e la sonora sconfitta elettorale di Mitt Romney, il candidato repubblicano contrapposto al presidente […]

Read More 0 Comments

I love you, Vlad

Più la campagna presidenziale in corso negli Stati Uniti va avvicinandosi alla meta, e più impellente va per tutti facendosi, minuto dopo minuto, la classica e alquanto retorica domanda: sogno o son desto? Son, anzi, siam desti, ovviamente. Desti e attoniti di fronte a un processo politico che ogni giorno di più assomiglia, se non […]

Read More 0 Comments

Yankees come home IV

C’eravamo lasciati con una domanda: perché, nell’aprile del 2003, Fidel Castro non espulse l’allora responsabile della sezione d’interesse degli Stati Uniti, quel ‘señor James Cason’, che in un maratonico discorso televisivo era stato da lui accusato d’essere al centro d’un complotto teso a ‘provocare una guerra tra Cuba e gli Stati Uniti’? Già chiara allora, […]

Read More 0 Comments

Yankees come home III

C’è un cadavere – il cadavere non d’un uomo, ma d’una politica – sepolto nel giardino di quella che, lo scorso 14 d’agosto, è tornata ad essere l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America all’Avana. E le cronache del tempo narrano come ad interrarlo fosse stato, in un giorno di dicembre dell’anno del Signore 2004, l’allora responsabile […]

Read More 0 Comments

Yankees come home II

Dove porti il nuovo cammino aperto dal ripristino delle relazioni diplomatiche tra Cuba e gli Stati Uniti, è impossibile dire. Possibile, anzi, assolutamente necessario è invece analizzare il “passato” che quest’ancora inesplorato tragitto va ora gradualmente, ma (si spera) irreversibilmente, lasciandosi alle spalle. Il problema è tuttavia: da dove cominciare? Dove puntare gli occhi alla […]

Read More 0 Comments