Archive | arch-ven RSS feed for this section

“Aznar è un fascista”. Insulto o verità?

Analisi del vocabolo che, a Santiago, ha innescato la reazione a catena culminata nel regal “Por que no te callas? di Juan Carlos di Borbone – I peccati dell’ex presidente del governo spagnolo sono indubbiamente molti, e quasi tutti mortali. Ma nessuno giustifica l’uso del termine – Il caso di Manuel Fraga Iribarne e della […]

Read More 0 Comments

Una mezz’ora segnata dal destino

La rivoluzione bolivariana di Hugo Chávez non risparmia neppure l’orologio   12 febbraio 2007 di M.C.   Una mezz’ora segnata dal destino batte nei cieli della Patria…Sia chiaro: Hugo Chávez Frias, presidente bolivariano del Venezuela, non è Benito Mussolini. E, tutto sommato, neanche gli assomiglia – o gli assomiglia troppo -, nonostante il minimo (e […]

Read More 0 Comments

Le non geometriche geometrie del Grande Geometra

La “nuova geometria del potere” prospettata da Chávez non è che il nuovo vestito di una “dittatura costituzionale” cucito su misura per un “uomo della Provvidenza”   21 agosto 2007 di Massimo Cavallini   La geometria ed il Geometra. Scritta molto discretamente con la minuscola e – a dispetto del suo nome – per nulla […]

Read More 0 Comments

Il caudillo e il re

Con il suo “por qué no te callas?”, Juan Carlos di Borbone ha regalato ai nemici di Hugo Chávez una sorta di formula magica, semplice ed efficace come l’uovo di Colombo, da contrapporre all’irrefrenabile logorrea messianica del presidente bolivariano – E, nel contempo, quella stessa logorrea messianica ha alimentato, elevando Chávez a paladino degli oppressi […]

Read More 0 Comments

Chávez per sempre

Con la riforma della Costituzione del ’99 – 33 nuovi articoli su un totale di 350 – il presidente bolivariano punta a definire una “nuova geometria del potere”. E, soprattutto, a perpetuare se stesso come “grande geometra” d’un progetto sociale dai molto fumosi contorni “socialisti” – Aprendo la campagna per il “si” nel prossimo referendum, […]

Read More 0 Comments

Hugo Cadorna Chávez

23 settembre 2007 di Massimo Cavallini   “Pirrica” l’aveva originalmente (e quasi con eleganza) definita. Ma evidentemente un’altra era la parola che, fin dal primo momento – ovvero fin dall’istante in cui, domenica notte, aveva compreso d’aver perduto il referendum – frullava nella vulcanica mente del presidente bolivariano. E dopo ventiquattr’ore di tormentata astinenza – […]

Read More 0 Comments